Tecnica del pentimento


Accade spesso che in corso d'opera l'artista scelga un percorso diverso da quello progettato in precedenza per portare a compimento la sua opera e le ragioni possono essere molteplici.

Lo stato d'animo dell'artista e della sua idea evolvono continuamente e gli fanno ripensare un dettaglio, una forma, una espressione. Cosi può succedere che l'idea originale inizi un percorso di cambiamento nella mente e nello sguardo dell'artista e che non sia più ciò che aveva in precedenza pensato, ed assuma una nuova forma.

Questo momento, molto delicato, è definito il "pentimento artistico e più in generale "un pentimento".  

Ecco allora che interviene ridisegnando alcuni aspetti dell'opera, aspetti che talvolta possono essere visibili anche ad occhio nudo, che sono parzialmente nascosti dal colore sovrapposto che possono assumere diverse gradazioni di sfumatura, dalla più lieve alla più intensa, possono anche avere aggiunte di colore nel caso in cui l'opera sia parzialmente dipinta. 

Tutte queste variazioni, se non visibili completamente ad occhio nudo, si rivelano chiaramente attraverso l'analisi dei raggi X oppure la fluorescenza.

Bisogna considerare che un opera è frutto di una visione emozionale del suo creatore che racchiude in se il suo stato d'animo e, come tale, deve rappresentare appieno ciò che l'artista desidera trasmettere. 

Proprio per questo, a differenza di una fotografia che imprime in un solo gesto dello scatto l'immagine che congloba in sé un contenuto, l'opera d'arte pittorica ha continue evoluzioni in quanto ogni dettaglio ha un singolo significato e una storia a se che unita al progetto artistico, crea una continua spiegazione di contenuti inseriti nel contesto originario.

Nell'arte e nella ricostruzione o attribuzione di un opera, la tecnica del pentimento è molto utilizzata per capire quanto quell'opera sia attribuibile a un autore piuttosto che ad un altro, non solo per il tratto progettuale o per il modo di utilizzare il colore, piuttosto per il suo stile di correggere i particolari e il modo che ha di mutarli all'interno delle sue opere. Per questo motivo una corretta analisi del pentimento, consente agli studiosi e alla tecnologia di capir la fonte, lo stile e l'autore in quanto non possono esistere copie non originali di pentimento perché normalmente nell'arte del pentimento viene applicata dall'artista esclusivamente sull'originale, e mai su una copia.