Rieti


 1185 ,23 agosto

A Rieti viene celebrato il matrimonio fra Costanza d'Altavilla ed Enrico VI di Svevia, figlio di Federico Barbarossa e futuro imperatore, alla presenza della sola sposa (Enrico era trattenuto in Germania per i funerali della madre).


1186, 27 gennaio

Il matrimonio fu ripetuto a  Rieti 




1200

In questo secolo Rieti fu eletta più volte a sede papale e residenza di papi, quali:

  • Innocenzo III (1198), 
  • Onorio III (nel 1219 e nel 1225), 
  • Gregorio IX (nel 1227, nel 1232 e nel 1234), 
  • Niccolò IV (tra il 1288 ed il 1289) 
  • Bonifacio VIII (nel 1298).

 San Francesco d'Assisi, soggiornò nei luoghi della Piana Reatina tra il 1209 all'aprile 1226, poco prima della morte,. fondando i quattro santuari di Greccio, La Foresta, Poggio Bustone e Fonte Colombo. 


1228

Papa Gregorio IX fu costretto dal popolo romano a fuggire da Roma, rifugiandosi a Rieti. 


1234, 13 luglio

papa Gregorio IX  nella Cattedrale di Santa Maria Assunta canonizzò san Domenico, fondatore dell'ordine domenicano.

Il 29 maggio 1289 Carlo II d'Angiò, figlio di Carlo I d'Angiò e fratello del Re di Francia Luigi IX il Santo, venne incoronato nella Cattedrale della città Re di Puglia, di Sicilia e di Gerusalemme da Papa Nicolò IV.

Durante la cattività avignonese Rieti fu conquistata dal re di Napoli e imperversarono lotte tra guelfi e ghibellini, di cui le potenti casate romane (tra tutte quella degli Orsini) approfittarono per costituire un dominio feudale sul territorio.[24] Il dominio dei nobili romani fu fermato da una spedizione del cardinale Albornoz nel 1354[24], che precedette il definitivo rientro del Papa a Roma nel 1377.

Nel 1378 Rieti si diede in signoria a Cecco Alfani, la cui famiglia dominò fino al 1425.[29]