Orvieto





1281   

Viene eletto Papa Martino IV  alla presenza di Carlo I d'Angiò.


1300

la cittadina è coinvolta in lotte intestine interne tra la famiglia guelfa Monaldeschi e la famiglia ghibellina Filippeschi, 


1354 

Arriva al potere della cittadina il cardinale Egidio Albornoz. In questo lasso di tempo altri avvenimenti, degni di nota, si erano registrati ad Orvieto:Papa Innocenzo III, dai pulpiti della chiesa di Sant'Andrea, aveva proclamato la Quarta crociata; e, nel 1297, nella chiesa di San Francesco, avveniva la canonizzazione di Luigi IX di Francia, presente papa Bonifacio VIII.

Dopo il cardinale Albornoz, Orvieto è meta di conquista di molti capitani di ventura al soldo delle signorie e condottieri che ne prendono possesso, come ad esempio Rinaldo Orsini, Biordo Michelotti, Giovanni Tomacello e Braccio Fortebraccio


1450

Orvieto e i suoi territori entrano a far parte dello stato della chiesa divenendo la città, meta di riposo e di ritiro per il potere cardinalizio che, non considerando Roma adeguata per i ritiri e la contemplazione, scelgono Orvieto come meta dei loro prolungati soggiorni.