Storia del Trentino - Alto Adige


1411

La Repubblica di San Marco, in conseguenza del testamento di Azzone Francesco di Castelbarco, entrò in possesso di territori in Vallagarina, di Ala, Avio, Brentonico e parte di Mori. 


1416

Anche Rovereto passa sotto il controllo veneziano e la piccola cittadina diventa il centro dell'allevamento del baco da seta e del gelso. In pochi anni lo sviluppo economico e la richiesta di seta continua da parte dei territori non solo italiani ma anche europei. Consente a Rovereto di impiegare migliaia di persone nella produzione di tessuti, a tal punto da diventarne un centro strategico per i Veneziani.  


1426

La Val di Ledro e Tignale passano definitivamente sotto il controllo di Venezia.

1439 

I Veneziani sono decisi a scontrarsi contro i Visconti che occupano la città di Brescia e, per fare questo, organizzano l'operazione galeas per montes. Questa operazione militare ha come strategia il far percorrere sul fiume Adige, decine di piccole imbarcazioni militari fino al Lago di Garda e prepararsi all'attacco di Brescia. 


1441

Viene firmata la pace di Cavriana dopo la conquista di Torbole e Riva del Garda.

1487

La grande e sanguinosa battaglia di Calliano dove si fronteggiano le truppe veneziane vengono distrutte dalle truppe trentine. 


1509

La repubblica serenissima, dopo la pesante sconfitta di Cambrai, inizia ad abbandonare i territori del Trentino occupati in precedenza. 


1510-1517

Le truppe della serenissima, dopo le operazioni in Val Vestino, si ritirano definitivamente dai territori occupati concludendo con la ritirata veneziana.


1542 

Trento è scelta come sede per il Concilio di Riforma della Chiesa.


1550

Viene nominato principe-vescovo il trentino Bernardo Clesio per la nuova fondazione del principato autonomo. Uomo di grande esperienza diplomatica, inizia la riorganizzazione di Trento che consiste nello sviluppo di nuove architetture della città, con la costruzione, tra le tante, della residenza vescovile nel Magno Palazzovicino a Castello del Buonconsiglio.