Città di Savona


1460

Da questo periodo ha inizio per la città una forte e vigorosa ripresa economica e politica, grazie anche al supporto di Francesco Della Rovere (Sisto IV),che fa costruire la Cappella Sistina a Savona, e di suo nipote, Giuliano Della Rovere.


1503 

Giuliano Della Rovere viene eletto papa (Giulio II).

Il nuovo papa, savonese d'adozione, molto attaccato alla città, inizia a dar vita a numerosi progetti architettonici urbani, tra i quali proprio la sua residenza,il palazzo dei Della Rovere, progettata dall'architetto Giuliano Sangallo. Altre costruzioni vengono innalzate seguendo lo schema medioevale dei torrioni.


1507, giugno 

Vi è l'incontro tra Ferdinando Il d´Aragona e Luigi XII di Francia, incontro che prelude alla Lega di Cambrai. Lo scopo è quello di creare una solida alleanza in grado di anticipare e contrastare i progetti espansionistici di Venezia che, sempre di più, mira ai territori della liguria e ai porti stessi.

1528

Il capitano Andrea Doria occupa la città di Genova e s'impadronisce di Savona e dei suoi territori. Da questo momento inizia un lento ma inesorabile declino della città che vede il suo porto, completamente interrato  e nascosto, mentre la città viene saccheggiata dai genovesi che distruggono completamente la rocca del Priamar..