Ponte girevole su barche


Come riferisce nella sua lettera di presentazione a Ludovico il Moro, Leonardo descrive numerosi ponti girevoli, a incastro e a cavalletti, spesso con funzione militare. 

Questi ponti dovevano essere edificabili con materiale facilmente reperibile e trasportabile. 

Questo ponte poteva essere costruito con barche o botti e, mediante l'uso di un apposito argano mosso da terra, poteva essere alloggiato in una nicchia ricavata nell'argine di un fiume. 

Era un sistema pensato per fiumi con acque tranquille.


prev next

Modello è basato sul disegno: Codice Atlantico f. 857 r. (1480-1482) Milano,
Biblioteca Ambrosiana

Inventario n.401 Ermenegildo Menighetti, 1952 - 1953   Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci