Pera

1. Provenienza
Il pero Pyrus communis, dai fiori leggermente rosati e bianchi era conosciuto già dai popoli dell'Asia occidentale. Nel 600 a. C., giunsero in Grecia varietà do pero che si diffusero ed iniziarono ad essere coltivate. 
La coltivazione di quest'albero, possiamo trovarla già nella Magna Grecia 350 a.C.


Tra le varietà di pere più diffuse abbiamo:

William o Bartlett varietà selezionata in Inghilterra alla fine del Settecento

Max Red Bartlett o William rossa Deriva dalla William.

Passa Crassana Cultivar varietà selezionata in Francia alla metà del 1800

Kaiser o Imperatore Alessandro (Butirra, Bosc) selezionata in Francia, in Italia condivide con la varietà Abate Fetél il quarto posto in ordine di importanza.

Abate Fétel varietà selezionata in Francia. 

Conference Cultivar varietà selezionata in Inghilterra, nel 1950 si è diffusa in Italia.

Decana del Comizio varietà selezionata in Francia all'inizio dell'Ottocento 

Doctor Guyot  

Santa Maria



2. Proprietà
Tra le varie proprietà della pera, possiamo riscontrare che:

  • è ricca di calcio
  • riduce il rischio di osteoporosi
  • contiene un'elevata quantità di boro, alleato del cervello
  • ha effetto anticolesterolemico
  • contiene vitamina C, E e vitamine del gruppo B


3. Come lo utilizzava Leonardo da Vinci?

Leonardo ricorda un pero in una delle sue favole quale allegoria di saggezza.


Riferimento: Il Cibo, la Frutta e il Cenacolo