Pepe

1. Provenienza


Il Pepe Piper nigrum è originario dell’india, nel mondo occidentale venne reperito circa duemilacinquecento anni fa. Il Pepe, incontrò l'approvazione di molti gastronomi e medici per le sue molteplici proprietà. I

l pepe contiene un solo seme che:

  • se raccolto non ancora maturo, rappresenta il pepe verde
  • se raccolto maturo ed essiccato diviene il pepe nero
  • se viene liberato dalla polpa è il pepe bianco

Gli antichi, conoscendo solo i grani ma non la pianta, incorsero nella pecca di credere che pepe bianco e pepe nero fossero due alberi diversi. Per quello che chiamiamo invece pepe rosa, è giusto precisare che fa parte di un frutto di un'altra pianta (lo Schinus molle) ed è una spezia dal sapore molto più delicato usata prevalentemente per le sue qualità decorative.


2. Proprietà


Ha molteplici proprietà: 

  • è un digestivo
  • è diuretico
  • è un calmante per i dolori
  • è uno stimolante dell’appetito
  • è uno stimolante per l'apparato genitale. 


3. Come lo utilizzava Leonardo da Vinci?


Il pepe nero è identificato come il re delle spezie e con i suoi grani piccanti e aromatici insaporisce moltissime pietanze nelle ricette di tutto il mondo. Con i grani interi si arricchiscono brodi, salami e salsicce, mentre macinati al momento aromatizzano con decisione carne e pesce, zuppe e risotti. 


Ricetta: Minestra di Bieta

Ricetta: Minestra di Ceci
Ricetta: Gnocchi di Pane

Ricetta: Torta di carne di Vitello

Ricetta: Ravioli in tempo di Carne

Ricetta: Fagiano stufato

Ricetta: Involtini di Vitello

Ricetta: Rane fritte

Ricetta: Minestra di Ceci