Libri su Leonardo di Matematica


Leonardo da Vinci fu attento osservatore del suo tempo  e colse da subito l'importanza dei numeri e del calcolo ritenendoli elementi "basali" per qualsiasi forma di indagine umana. In realtà il suo ricorrere spesso al tratto del disegno per esemplificare diagrammi e sostituirli attraverso forme geometriche ai numeri, non è del tutto corretto: conosceva i" sistemi multipli" e i modelli di analisi matematica, grazie anche al fatto che ebbe modo di approfondire testi della cultura ellenistica e testi del suo contemporaneo frate Luca Pacioli, con il quale ebbe modo di confrontarsi in modo approfondito circa la possibilità di una amplia divulgazione al popolo dei principi matematici, cosa che per la sua epoca era rilegata esclusivamente a nicchie di accademici che si guardavano bene da rendere pubblici i loro studi. 


 

per approfondire consigliamo alcuni testi