Macchine per la cucina di Leonardo


Primo prototipo di frullatore e il brevetto per la cappa aspirante


Certamente curiose per l'epoca, le invenzioni di Leonardo dedicate ai lavori di cucina come ad esempio il macinapepe ispirato nel disegno al faro della Spezial’affettauova a vento, poi un arrostitore automatico, ovvero uno spiedo a eliche rotanti che giravano con il calore della fiamma, marchingegni che troviamo illustrati nel Codex Atlanticus. La sua passione per la cucina spazia dall’invenzione di una macchina per scacciare le rane dai barili dell’acqua potabile, per arrivare agli straordinari bozzetti architettonici realizzati in pasta di marzapane. Tra le altre macchine che Leonardo ha in mente, citiamo tra le più curiose quella per spennare le papere e quella per sminuzzare il maiale a cubetti, o tagliare un uovo in tre parti identiche.

1. Spiedo automatico girevole, 2. macchina per gli spaghetti, 3. mannaia per il macello delle vacche.


girarrosto verticale azionato tramite spinta di aria calda


La macchina per spaghetti di Leonardo , disegno tratto dal Codice Atlantico.