Il mistero 13 - 51 - 71


Leonardo ha voluto lasciare un segno del suo mistero attraverso i numeri?
Da diversi anni, almeno si parla della teoria 13- 51 -71 che per i più si tratta di tre semplici numeri, ma per altri questo è un segnale ben preciso. Di cosa stiamo parlando? Del Codice Atlantico.


Il mistero 51-13 -71

Per molto tempo il "famoso 13-51-71" per gli appassionati di Leonardo è stato un vero e proprio mistero.

71 La vecchiaia. Essa è l'ultima meta della vita, il traguardo finale a cui arrivare con gioia e serenità.

51 La natura benefica: la terra è umida e produttiva. Le generazioni sono la vera forza motrice della via.

13 La materia prende il sopravvento sullo spirito. Tutto: gli ideali, le aspirazioni, le ambizioni ci cadono addosso.


Prima che fosse "numerato"

Durante la sua vita Leonardo ha raccolto molti scritti e disegni circa i suoi studi sullo scibile umano e questi lavori sono stati raccolti, con vaie peripezie, in diversi libri chiamati Codici. Questi codici sono sparsi un pò in tutto il mondo, forse anche a testimoniare le strade impervie che hanno percorso nella loro storia.

Uno di questi codici, il Codice Atlantico, è forse il lavoro che maggiormente rispecchia lo spirito di ricerca e di curiosità di Leonardo e certamente "il concentrato" più particolareggiato dei suoi studi.


Comprende 1119 fogli autografati, suddivisi in raccolti in 12 volumi, che contengono 1750 disegni e 100 pagine manoscritte di pugno di Leonardo,dove sono riportati  disegni di ordigni e macchine da guerra, macchine per l'immersione marina, macchine per volare, studi avanzati sulla meccanica, ingegneria e sulle geometrie dei corpi, ma anche riflessioni, considerazioni e idee del grande genio.


Durante il restauro tutti i disegni furono staccati dai fogli e a pagina 1033 già 370 (antica numerazione 51) venne rimosso un disegno di 21 x 16 cm, attualmente posto sul foglio 1035 recto: sotto al foglio staccato apparvero evidenti tracce di colla, questo a dimostrazione che lì vi era incollato un disegno più piccolo di cui non si aveva avuto notizia. Questo foglio, di cui si erano perse le tracce, sarebbe stato ritrovato nel 2011.

Almeno due parti di fogli risultano rimosse dal codice.

  • Parte del foglio 44 (in precedenza 13 r-v.a) ora nella Biblioteca Universitaria di Basilea.
  • Parte del foglio 196 (in precedenza 71 r-v.b) ora nel Musée des beaux-arts di Nantes.