Hippolyte Taine



Hippolite Taine

  • data di nascita:  Vouziers, 21 aprile 1828 
  • data di morte:   Parigi, 5 marzo 1893 

Considerato il padre della criticastoricistica, è stato filosofo e critico letterario con grande capacità di osservazione della società e delle sue evoluzioni nell'ambito del positivismo sociologico. 

Nell'arte ha creato l'approccio allo studio di un opera attraverso la razza, l'ambiente e il momento.

ha detto: « si può considerare l'uomo come un animale di specie superiore che produce filosofie e poemi press'a poco come i bachi da seta fanno i loro bozzoli e le api i loro alveari »





I saggi precedentemente citati sono:

1853 - Saggio sulle favole di La Fontaine 

1856 - Saggio su Tito Livio 

1856 - Saggi di critica e storia 

1863 - a questi si deve aggiungere una  Storia della letteratura inglese 

1857 - Si devono poi ricordare un libro sui  Filosofi francesi del XIX secolo 

1870 - e il trattato  Sull'intelligenza(1870);

1875-93 - (6 voll.) Le origini della Francia contemporanea (6 voll., 1875-93)  

1864 - Il positivismo inglese. Studi su J. S. Mill  

1892 - Nuovi saggi di critica e di storia  

1904-07 - Epistolario (1904-07, postumo) 

opere sull'estetica

1855 - Viaggio sui Prenei

1865 - Filosofia dell'arte  

1866 - Viaggio in Italia  

1862 - Note sull'Inghilterra