La Chiesa di Santa Croce di Vinci

Situata nel centro storico di Vinci, un paese fra Firenze ed Empoli, la chiesa, dopo vari interventi di ricostruzione nel XIII secolo, è stata restaurata in stile neorinascimentale. La facciata, costruita interamente in pietra, presenta un rosone la cui vetrata rappresenta immagini sacre e un portale rettangolare sormontato da una lunetta in marmo.

Di origine duecentesca, restaurata più volte nel corso dei secoli, non conserva più la struttura originaria. I lavori in stile neorinascimentale eseguiti negli anni 1925-1935 le hanno conferito l'aspetto attuale. L'interno è a tre navate suddivise in campate nelle cui testate vi sono due cappelle dedicate a Sant'Andrea e al Santissimo Sacramento. Nella parete destra si trova la cappella del Battistero, risistemata nel 1952 con il ripristino dell'antico fonte battesimale. A sinistra, la Cappella del Crocifisso con un antico crocifisso ligneo, le reliquie della Santa Croce e un'immagine dell'Addolorataoggetto di grande devozione popolare. Il crocifisso risale alla prima metà del Quattrocento, mentre il Cristo morto giacente è datato 1614.

La struttura ha un'impianto a tre navate che poggiano su colonne con capitelli corinzi. In fondo vicino all'abside vi sono delle cappelle: la Cappella di Sant'Andrea, del Santissimo Sacramento, del Battistero (collocata nella parte sinistra) e la Cappella di Santa Croce. In quella del Battistero, vi è contenuto il bellissimo fonte battesimale in marmo in cui fu battezzato Leonardo da Vinci. 

L'interno ha una struttura molto semplice. Sulle pareti, sono collocati dipinti di Leonardo da Vinci e di altri artisti proveninienti dalle zone circostanti. Le chiesa è come se fosse una pinacoteca, aperta a tutti coloro che vogliono scoprire i meravigliosi dipinti dell'arte italiana classica.


Archivio documentale e storico 

Di seguito riportiamo l'elenco dell'archivio custodito presso la chiesa consultabile.

InventarioarchivioparrocchialeS.Croce.pdf